Questo sistema

A me i falsi e gli ipocriti mi fanno ridere. Perché si lanciano in profondi e iracondi soliloqui verso gli stessi che poi andranno a leccare profondamente, come un succulento cono gelato in un’estate sí torrida, nel vano desío di poter ungere, a mo’ di scarpetta, il proprio tozzo di pane nel pentolone dell’effemiratezza, della gloria e della fama riflessa. Quasi a dire, ho le sue stesse mutande. E, d’un tratto, coloro i quali erano degli inutili e alquanto sopravvalutati esseri buoni solo a vendere biancheria, diventano li più incredibili e d’eccezione artisti contemporanei. 

Ma questa non colpa de lor ipocriti, ne dei vati eletti a pollici alti sui social che sono la nostra vita, no! La colpa è nostra, che accettiamo questo sistema, lo osanniamo e lo amiamo. Il merito è del conoscere il conoscente. Non del fare bene. Quindi siamo prostituti di un sistema dannato r dannoso. Siamo il suo mangime e il suo respiro. Ecco.   

Leave a Comment